Navigazione veloce

Settimana di appuntamenti all’interno della scuola secondaria di Moretta

Ricca la serie di appuntamenti programmati per l’ultima settimana di scuola dai docenti dell’ I.C. di Moretta

Ricca la serie di appuntamenti programmati per l’ultima settimana di scuola dai docenti dell’ I.C. di Moretta: Open day il 4 giugno, Grappoliadi il 5 giugno e l’ecosostenibilità creativa il 7 giugno. Lunedì pomeriggio dalle ore 16 la scuola media ha aperto le porte a genitori e figli anche delle classi V per assistere ad un piacevolissimo intrattenimento musicale coordinato dai docenti Cagliero e Pelassa e concluso con l’esibizione all’arpa della docente Manna, che ha accompagnato gli alunni delle classi seconde, che suonavano il il flauto. Ha fatto seguito la premiazione dei ragazzi che si sono distinti nelle gare sportive a livello territoriale sotto la guida del docente Rebaudengo Adriano.  Le docenti Apra’, Alberto e Ghiberti hanno menzionato tutti gli alunni che hanno svolto l’esame del Delf e del Trinity per conseguire il diploma spendibile in Italia e all’estero. Infine gli ospiti hanno avuto modo di visitare gli atelier creativi, ambienti di apprendimento ove gli alunni possono sperimentare attività pratiche finalizzate alla realizzazione di oggetti, la cui creazione richiede manualità (pittura, rivestimento di bidoni…) logica e tecnologia (coding). Grazie ai fondi previsti dal Miur e dalla ditta Inalpi di Moretta, è stato possibile acquistare strumentazioni innovative (robot programmabili, stampante e scanner 3d, attrezzature audio) e materiali di facile consumo. Gli alunni sono stati seguiti dai docenti Cagliero, Gili e Battisti.
Martedì 5 giugno tutti i ragazzi della scuola media di Moretta, insieme ad alcune classi dell’ I.C di Moretta hanno svolto presso il parco del Santuario una “Olimpiade letteraria” nata in primis  dalla collaborazione con lo scrittore Nicastro Daniele e poi con la libreria di Acqui Terme, nella persona del signor Spotti, con cui ha tenuto i rapporti la docente Allietta Gisella che si è occupata di tutta l’organizzazione. Durante l’anno è stato letto per ciascuna classe partecipante un libro concordato con i docenti. Martedì gli alunni hanno avuto modo di mettere in campo le conoscenze acquisite dalla lettura, affrontandosi in una piacevole competizione. Inoltre hanno conosciuto direttamente gli autori (Nicoletta Bortolotti, Simone Dini, Andrea Canobbio) a cui hanno potuto rivolgere domande e soddisfare curiosità.  L’incontro ha rappresentato la conclusione di un percorso che ha coinvolto più di 200 alunni e il fine, ovvero la promozione al piacere della lettura, è stato pienamente raggiunto. 
Infine giovedì 7 giugno la classe IIB e IIIC della scuola media di Moretta hanno, con le classi IIA e IIB della media di Scarnafigi, realizzato una significativa attività di peer to peer con le quarte della scuola Primaria di Moretta sotto la direzione della docente di lettere Bussi Emanuela. Il tema: l’ecosostenibilita’ creativa. In palestra 115 alunni hanno avuto modo di apprezzare la mostra realizzata con rifiuti e concretizzata in splendidi quadri e opere d’arte; hanno svolto laboratori creativi che li hanno visti realizzare divertenti borse con magliette, creare con giornali arrotolati e assemblati simpatici pouf, realizzare segnalibri glitterati ma arricchiti da importanti frasi. Hanno poi giocato al memory con parole della Costituzione che riconducono alla tematica proposta; risposto a quiz che li hanno indotti a riflettere. Infine, dopo aver ascoltato una piacevolissima canzone sulle note di “Despacito”, alcuni alunni di quarta hanno illustrato il sole realizzato, i cui raggi contenevano atteggiamenti positivi da adottare per rispettare l’ambiente e hanno donato i portapenne realizzati con rotoli di carta igienica, cartoncino e stuzzicadenti. I ragazzi della scuola media hanno donato a ciascuna quarta un libro sull’ecosostenibilità, la cui storia è accattivante. Il pomeriggio si è  concluso tutti insieme condividendo pizza, focaccia e patatine. Sicuramente ha rappresentato un momento significativo per tutti gli alunni coinvolti e anche per le docenti nell’anno di formazione  una attività coinvolgente.
Tutte le giornate realizzate hanno in comune la passione che i docenti mettono per dare ai ragazzi qualcosa che va oltre l’apprendimento meramente scolastico e che non è quantificabile in numeri, ma che può motivare a fare e stimolare la curiosità.  Inoltre è il modo per realizzare la continuità e il curricolo verticale e orizzontale.
La Dirigente scolastica ha espresso contentezza e orgoglio  per quanto realizzato.