Navigazione veloce

Infanzia Moretta

La scuola dell'infanzia di Moretta

La scuola dell’infanzia di Moretta

 

La Scuola Materna Statale a Moretta è stata aperta nei primi anni ’70, vicino alla chiesa della Crociata (dove attualmente ci sono gli ambulatori dell’ASL). Originariamente le sezioni erano due.

In seguito, all’inizio degli anni ’80, la Scuola Materna Statale è stata spostata nella sede di Via Roma (nell’edificio dell’attuale Croce Rossa).

Nell’anno scolastico 1991-1992 la scuola materna privata (gestita dalle suore), ubicata negli attuali locali della succursale della Scuola Primaria, è diventata anch’essa statale; per cui le sezioni statali sono passate così da due a quattro, seppur collocate in due sedi separate. In seguito, per uniformare la scuola e collocare tutte le sezioni in un unico plesso, il Comune ha iniziato la costruzione di un edificio unico in centro paese, in via Pallieri 18/A.

A settembre del 1992 le quattro sezioni della Scuola dell’Infanzia sono state spostate nella nuova struttura, quella in cui si trova attualmente .

Nell’anno scolastico 2002 – 2003 è stata istituita la quinta sezione.

La scuola dell’Infanzia promuove le iniziative rivolte al riconoscimento della centralità dei fondamentali diritti dell’infanzia alla salute, al gioco, alla socializzazione, alla conoscenza, alla creatività, alla conoscenza dell’ambiente.

Si prefigge la graduale maturazione dell’identità personale del bambino, la progressiva conquista dell’autonomia e l’acquisizione di competenze specifiche.

La scuola, per rispondere ai bisogni formativi degli alunni, alle attese delle famiglie e valutando le proposte del territorio, opera in base ai seguenti principi:

  • creazione di un ambiente di apprendimento sereno e tranquillo
  • rispetto di tutte le diversità e valorizzazione delle attitudini individuali
  • attenzione alla continuità orizzontale e verticale del processo educativo considerato in una prospettiva ecologica e globale
  • promozione della progressiva conquista dell’autonomia, maturazione dell’identità personale e sviluppo delle competenze di tutti gli alunni
  • approccio a tutti i fondamentali tipi di linguaggio
  • ricerca collegiale della qualità delle proposte didattico-educative
  • promozione di una coscienza sensibile alle problematiche ambientali e sociali
  • sollecitazione alla partecipazione sempre più consapevole alla cultura e alla vita sociale, valorizzando le risorse, le proposte culturali e formative del territorio

La struttura è dislocata su un solo piano ed è composta da un ampio atrio di ingresso al quale si affacciano:

  • il refettorio con attigui locali destinati al personale addetto alla cucina
  • un salone che porta alle sezioni D ed E
  • un piccolo locale utilizzato dai collaboratori scolastici (bidelleria e punto di primo soccorso)
  • un’auletta dotata di materiale per il sostegno usata in modo flessibile dai docenti per attività varie
  • un grande salone che conduce a tre aule-sezioni (A-B-C), al dormitorio e all’aula multimediale.

Ogni sezione (ad eccezione della A) dispone di uno sgabuzzino e di servizi igienici propri o, in un caso, condivisi tra due sezioni (B e C).

La scuola è dotata, inoltre, di un adeguato spazio esterno, in parte piastrellato in porfido ed in parte erboso, ove sono collocati giochi ed arredi esterni per la grande motricità ed un’ampia sabbionaia coperta.

Si tratta, dunque, di una scuola grande che può contare su spazi e locali diversificati e complessivamente sufficienti alle necessità educative.