Navigazione veloce

Intervento Polizia Postale alla Secondaria di Moretta

Nella mattinata di mercoledi’22 novembre 2017 presso l’aula magna della scuola secondaria di I °di Moretta si e’ svolto un interessante incontro con il sostituto Commissario Prin Tiziana e l’Assistente Capo d’Alfonso Michele della Polizia postale. Da anni ormai la Dirigente scolastica Marchisio Laura e i docenti ritengono utile e proficuo sensibilizzare i ragazzi all’uso corretto degli strumenti informatici. Le nuove generazioni si dicono “nativi digitali” ma conoscono realmente i pericoli e le sanzioni in cui possono incorrere qualora risulti improprio e adirittura lesivo della dignita’ altrui l’uso non adeguato del telefono cellulare piuttosto che del tablet? Il personale della polizia postale in modo esemplificativo e con un linguaggio adeguato all’utenza ha indotto i ragazzi delle classi seconde e terze a riflettere su alcuni atteggiamenti che sono “tipici” degli adolescenti ma che non risultano di fatto legali per il codice penale. E’ necessario sapere che tutto cio’ che si scrive o si posta sui socialnetwork rimane indelebile e, come tale, ne e’responsabile il mittente. E ‘doveroso  allora assumere comportamenti che non rechino offesa  o ingiuria ad altri ( dalle parole alle fotografie)altrimenti si incappa negli articoli 594-595 del Codice Penale. Cosi’risultano reati creare un profilo falso o rubare l’identita’di un’altra persona per ” fare uno scherzo”. 

I ragazzi e,con essi, le famiglie devono prendere atto del “potere” che i mezzi informatici costituiscono e dei reali rischi che si possono incontrare.
La Dirigente scolastica e i docenti ringraziano sentitamente il corpo della Polizia postale che da anni si rende disponibile a fare informazione presso la scuola.
 
 
 
Presentazione della Polizia Postale