Navigazione veloce

INFANZIA E PRIMARIA DI MORETTA IN GITA… IN CONTINUITA’

Nel mese di ottobre gli alunni all’ultimo anno di frequenza della scuola dell’ infanzia e i loro ex compagni , che hanno iniziato da poco il primo anno della scuola primaria, si sono recati in visita d’ istruzione all’Istituto Agrario di Verzuolo con i loro rispettivi insegnanti. La gita è stata  realizzata grazie al buono spesa  donato  alla sezione Primule nel giugno scorso  dalla C.I.A. di Cuneo,  grazie al concorso vinto con il progetto: ” Il nostro giardino orto-profumato”. Questa proposta didattica è stata scelta nell’ottica della continuità educativa, che è prevista dalle Indicazioni Nazionali per il Curricolo; essa è risultata molto positiva per l’entusiasmo nel ritrovare i vecchi amici e per l’ impegno che i bambini hanno dimostrato nel seguire il percorso educativo che la suddetta scuola aveva organizzato  per accoglierci. Il programma della mattinata prevedeva la visita al frutteto, la spiegazione delle cure di cui l’ albero ha bisogno,  ed uno studio sulla frutta tipica del nostro territorio “ la mela” . Il percorso legato al “pianeta mela”  si è concluso con la degustazione di alcune varietà di questo frutto, attraverso l’impiego dei cinque sensi, e dei suoi derivati: il succo e le mele essiccate, visitandone anche i laboratori di trasformazione. A sorpresa c’è stato anche  un assaggio delle caldarroste preparate dai ragazzi più grandi della scuola “i mundajè”. Nel pomeriggio la giornata si è poi conclusa con il trekking alla scoperta del bosco . Vivere un giorno immersi  nella natura e poter analizzare e toccare con mano ogni aspetto è stato molto arricchente, affascinante ed emozionante per la qualità delle esperienze e delle relazioni che la scuola accogliente  ci ha offerto.  La scuola dell’ infanzia con la scelta di questo percorso educativo intende gettare le basi per un ulteriore approfondimento a scuola con il progetto: ” Trasformando”, che prevede lo studio sulla provenienza e l’utilizzo delle materie prime che si trovano in natura. In una società dove ormai l’informazione è alla portata di tutti, ai bambini molte volte  viene a mancare il contatto diretto con gli elementi della natura e  le conoscenze relative al lavoro di trasformazione di un prodotto finito che arriva sulla nostra tavola ed a volte non viene apprezzato per le proprietà nutritive e benefiche che racchiude in sé.

Marina Bernardi

SAM_0244 SAM_0119